Ospedalizzazione a domicilio, l’AOU e il progetto CANP premiati a Torino

“CANP – La CAsa Nel Parco”, progetto per l’ospedalizzazione a domicilio è il vincitore del Premio IR20 Piemonte Innovazione e Ricerca, istituito dalla Regione Piemonte per valorizzare un sistema fondamentale per lo sviluppo del territorio.

La premiazione si è svolta il 24 maggio nel Museo Egizio di Torino.

L’ Azienda ospedaliero-universitaria di Novara è stata coinvolta come partner del progetto e in particolare il Centro SLA (di cui è responsabile la dott.ssa Letizia Mazzini) della Struttura complessa di Neurologia, diretta dal prof. Roberto Cantello, ha proposto uno studio mirato a sperimentare un nuovo modello assistenziale, integrato e complementare agli standard di cure già in atto per i pazienti affetti da Sclerosi Laterale Amiotrofica.
«Il progetto – spiega la dott.ssa Mazzini, che ha coordinato l’iniziativa con la dott.ssa Raffaella Garone – è risultato fondamentale nell’anno di pandemia da COVID-19, perché ha permesso la gestione a distanza di pazienti fragili e complessi, limitandone l’accesso in ospedale, evitando l’esposizione al rischio infettivo, ma al tempo stesso monitorando e rispondendo alle necessità clinico-assistenziali dei pazienti».

«Il premio a CANP, di cui il Centro Sla è partner fondamentale – afferma il direttore generale dell’Aou, il dott. Gianfranco Zulian – è un importante riconoscimento che va a premiare il costante impegno dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Novara nella ricerca e innovazione, aspetti decisivi per un approccio sanitario moderno ed efficace».