Il Platano del “Maggiore”

Nella mattinata del 9 gennaio 2021 sono iniziati i lavori di “taglio” del platano che ha consolidato le sue radici nel terreno di fronte a via Generale Paolo Solaroli, dietro il padiglione D.
Il platano, ormai con qualche problema di “salute” e non più in forma, dovuto forse, anche al soffocamento delle radici a opera dell’asfalto, avrebbe dovuto essere estirpato, per ragioni tecniche.

Le “aree” esterne, utilizzabili per allestimenti impiantistici, necessari e indispensabili, sono sempre più rari al Maggiore, dove da sempre si sono cercate soluzioni a basso impatto ambientale.

Ma, il “lamento del platano” è stato accolto e si è deciso per la potatura, soluzione meno invasiva.

In cuor mio vorrei vedere più verde e quindi più ossigeno, in questa Novara che comunque di verde ne possiede ancora tanto, tuttavia, noi operatori sanitari abbiamo esigenze diverse da quelle dei nostri amici vegetali, inoltre l’ospedale è soffocato nel centro cittadino senza possibilità di espansione.

Carmelo Russo