La Diabetologia Pediatrica pioniera della nuova tecnologia di pancreas artificiale applicata al diabete mellito tipo 1

Presso la Diabetologia Pediatrica dell’azienda ospedaliero-universitaria Novara, la prof.ssa Ivana Rabbone che è anche coordinatrice della Rete diabetologica pediatrica della Regione Piemonte), insieme alla sua equipe, ha avviato tre giovani pazienti con diabete tipo 1 all’utilizzo del nuovissimo pancreas artificiale ibrido che verrà lanciato sul mercato italiano solo nei prossimi mesi. Il Centro Pediatrico di Novara è stato infatti selezionato insieme ad alcuni altri Centri di Diabetologia Pediatrica Italiani (Ancona Salesi, Cremona, Milano HSR, Verona, Firenze Meyer, Roma OPBG) nel posizionare per primi in Italia e in Europa questa nuova tecnologia: fa partedel coordinamento di un progetto nazionale che si concretizzerà in un campo-scuola educativo virtuale. Questo campo coinvolgerà circa quaranta bambini e adolescenti con diabete tipo 1 provenienti da tutta Italia e avviati a questa nuova tecnologia, che insieme, in un modo del tutto innovativo poiché basato su un collegamento remoto da casa, contribuiranno a sperimentare diverse attività, da quelle consuete come i pasti, all’attività fisica sempre coordinate da remoto, per definire delle raccomandazioni scientifiche utili al più corretto utilizzo di questo innovativo strumento che migliorerà oltre al compenso glicemico anche la qualità di vita dei piccoli e giovani pazienti e delle loro famiglie.